Bando per l’accesso al rimborso delle spese sostenute dalle imprese per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale – Cosidetto bando “Impresa Sicura”

E’ stato pubblicato il bando, gestito da Invitalia, che consente di ottenere il rimborso del 100% delle spese sostenute dalle imprese per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale utilizzati dall’imprenditore individuale, dai familiari coadiuvanti, dai soci di società di persone e dal personale dipendente e pertanto il rimborso non spetta per i dispositivi destinati alla successiva rivendita.
Si tratta di un rimborso che non è cumulabile con il credito d’imposta istituito per le spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro, introdotto dall’articolo 64 del D.L. 18/2020 (DECRETO “CURA ITALIA”).
Oggetto del rimborso sono le spese sostenute tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso (da presentare a Invitalia non oltre le ore 17.00 del giorno 11 giugno 2020) per l’acquisto di:

  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • dispositivi per protezione oculare;
  • indumenti di protezione, quali tute e/o camici;
  • calzari e/o sovrascarpe;
  • cuffie e/o copricapi;
  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.

    Chiediamo di prestare particolare attenzione all’individuazione dei beni agevolabili, che, per le farmacie, costituiscono beni merce destinati alla rivendita e pertanto, nelle fatture di acquisto di tali dispositivi, si dovranno individuare esclusivamente quelli destinati ad essere utilizzati per la protezione dell’imprenditore individuale, dei familiari coadiuvanti, dei soci di società di persone e del personale dipendente.
    Il rimborso è concesso fino al 100% delle spese ammissibili ma nell’importo limite di 500 euro per ogni singolo addetto dell’impresa cui sono destinati i DPI e, comunque, fino ad un importo massimo per la singola impresa di 150.000 euro.
    Il meccanismo di rimborso prevede una prima fase di prenotazione del rimborso che può essere effettuata a partire dalle ore 9.00 del giorno 11 maggio 2020 ed entro il giorno 18 maggio 2020 (dalle ore 9.00 alle ore 18.00 di tutti i giorni lavorativi).